Skip to content

IMGOSPEL.COM

Imgospel

Formulario scarico rifiuti


La seguente istruzione operativa vuole essere un supporto alla corretta compilazione del registro di carico e scarico e del formulario di identificazione rifiuti. Il Registro di carico e scarico rifiuti è il documento ambientale sul quale devono essere registrati tutti i carichi e gli scarichi di rifiuti. Lo schema. Il FIR è uno dei tre strumenti - insieme al MUD, (cioè il modello unico di dichiarazione ambientale) e al registro di carico e scarico dei rifiuti - previsti dal D​.Lgs. n. Prima del suo utilizzo il formulario di identificazione rifiuti deve essere numerato e vidimato dagli uffici dell'Agenzia delle entrate, dalle Camera. Il FIR è uno dei tre strumenti - insieme al MUD, (cioè il modello unico di dichiarazione ambientale) e al registro di carico e scarico dei rifiuti - previsti dal D​. Lgs. n.

Nome: formulario scarico rifiuti
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 67.64 MB

Formulario identificazione rifiuti in edilizia, cos'è e chi deve compilarlo NEWS Leggi e Normative Tecniche17 Giugno ore Il FIR è il formulario di identificazione di rifiuti, anche edili, che ne accompagna il trasporto da parte di un trasportatore autorizzato.

Chi e come deve compilarlo? Si tratta di tre strumenti: il FIR, il Registro di carico e scarico dei rifiuti e il MUD, ovvero il modello di dichiarazione ambientale, il cosiddetto verde in caso di produzione di rifiuti pericolosi.

Anche il settore dell'edilizia è interessato da queste normative , poiché i rifiuti di cantiere che derivano dalle attività di demolizione e costruzione con principale componente di frazione inerte intonaci, laterizi, piastrelle… insieme a quelli derivanti da qualsiasi attività di scavo, sono da assimilare alla categoria dei rifiuti speciali, mai a quelli urbani.

Soltanto in caso di manutenzione della propria abitazione i privati cittadini possono conferire i relativi rifiuti al centro di raccolta o isola ecologica della città.

Rifiuti da costruzione e demolizione I rifiuti da costruzione e demolizione prodotti con maggiore frequenza sono, in particolare: le terre e le rocce da scavo codice rifiuto CER , i materiali misti da costruzione e demolizione codice rifiuto CER e i materiali bituminosi codice rifiuto CER Per quanto riguarda i primi, se non sono contaminati, possono essere riutilizzati nello stesso cantiere di produzione non in altri siti senza essere catalogati più come rifiuti e quindi senza obbligo di documentazione ad hoc per il riuso.

In questo documento ci sono informazioni dettagliate relative soprattutto alla tipologia dei rifiuti trasportati, nonché al produttore e al destinatario, oltre che, ovviamente, al trasportatore stesso.

Inoltre il numero di protocollo del documento deve essere generato automaticamente dal sistema, e registrato in una forma non modificabile art.

Sebbene il successivo D. I termini di conservazione invece seguono quelli relativi ai documenti fiscalmente rilevanti. Il modello del formulario è definito dal D. Mentre per quanto riguarda i contenuti nulla impedisce di ricorrere a un documento informatico in sostituzione del cartaceo, sono le indicazioni relative alla forma del modello che risultano difficilmente sostituibili con un documento digitale.

Infatti in questo D. Dunque, in assenza di ulteriori specifiche, è necessario continuare a produrre questi documenti rispettando quanto previsto dal D. Il comma , innanzitutto prevede che gli adempimenti che riguardano la compilazione e la tenuta dei registri di carico e scarico e del formulario d'identificazione dei rifiuti possano essere effettuati in formato digitale, consentendo inoltre che la quarta copia del formulario possa essere trasmessa anche mediante posta elettronica certificata.

Anche se ancora non sono state descritte le procedure da adottare per l'invio del documento. L'attuale assetto normativo prevede un regime transitorio per il passaggio dal vecchio al nuovo regime di tracciamento dei rifiuti.

In aggiunta alla nuova legge di bilancio, vi è il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 dicembre , che prevede il nuovo MUD in sostituzione di quello precedentemente allegato al DPCM del 21 dicembre Il MUD conserva ancora la struttura originaria, ed particolare, la ripartizione in comunicazioni, le quali che devono essere presentate dai soggetti tenuti all'adempimento.

Sono quindi stati previsti tre tipi principali di strumenti documentali non sempre e necessariamente cartacei : Registro di carico e scarico dei rifiuti; Formulario di identificazione dei rifiuti FIR ; Modello unico di dichiarazione ambientale MUD.

Vediamo ora più nel dettaglio anche se inevitabilmente non in modo esaustivo i principali obblighi e indicazioni operative relativi ad ognuno di questi tre documenti.

Il registro di carico e scarico Il registro di carico e scarico è lo strumento che in sostanza rappresenta la base documentale della tracciabilità dei rifiuti in quanto in esso devono essere riportati tutti i carichi e gli scarichi dei rifiuti effettuati.

Tale produzione deve essere registrata sul registro entro dieci giorni lavorativi dalla produzione del rifiuto e quindi dalla collocazione dello stesso nel deposito temporaneo. In altre parole durante la registrazione dello scarico è necessario riportare i numeri delle operazioni di carico che sto scaricando, segnati sul registro.