Skip to content

IMGOSPEL.COM

Imgospel

Caldaia fumi di scarico


A questo punto sono a chiederLe se tali fumi sono tossici considerato per lo scarico dei fumi delle caldaie a gas è obbligatorio l'utilizzo della. Ok all'espulsione dei fumi a parete, con l'asseverazione del tecnico. Se acquisti una caldaia a gas a condensazione con basse emissioni NOx. Distanze minime scarichi a parete dei fumi della caldaia da balconi e finestre. legge scarico a parete di caldaie e scaldabagno a gas per. Dal , con la legge 90, tutti gli scarichi dei fumi della combustione devono avvenire al di sopra del tetto, in particolare 1 metro sopra il colmo . e scarichi a parete, caldaie a condensazione e tradizionali, emissioni di ossidi canne fumarie o altri sistemi di evacuazione dei fumi con sbocco sopra il tetto.

Nome: caldaia fumi di scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 40.16 MB

DPR n. Premesso che la norma UNI tratta apparecchi di potenza termica inferiore a 35 Kw e che la norma UNI prevede lo scarico in parete per apparecchi di potenza compresa tra 35 e 70 Kw, il richiamo della sola UNI nega la possibilità di poter installare a parete apparecchi con potenza maggiore di 35 Kw.

Gli impianti termici installati successivamente al 31 agosto devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente.

E' possibile derogare a quanto stabilito dal comma 9 nei casi in cui: a si procede, anche nell'ambito di una riqualificazione energetica dell'impianto termico, alla sostituzione di generatori di calore individuali che risultano installati in data antecedente a quella di cui al comma 9, con scarico a parete o in canna collettiva ramificata; b l'adempimento dell'obbligo di cui al comma 9 risulta incompatibile con norme di tutela degli edifici oggetto dell'intervento, adottate a livello nazionale, regionale o comunale; c il progettista attesta e assevera l'impossibilita' tecnica a realizzare lo sbocco sopra il colmo del tetto.

Per accedere alle deroghe previste al comma 9-bis, e' obbligatorio: i. I comuni adeguano i propri regolamenti alle disposizioni di cui ai commi 9, 9-bis e 9-ter.

Comunque, potrebbe raggiungere il tetto con una canna fumaria indipendente preesistente o dove ve ne fossero le possibilità tecniche. Lo scarico dei fumi deve avvenire attraverso la canna fumaria condominiale, collettiva o ramificata, che permette ai gas di essere espulsi a livello del tetto.

Non è possibile collegare questa tipologia di caldaia ad uno scarico a parete. La installazione dello scarico a parete deve avvenire nel rispetto della Norma UNI che regola le distanze rispetto a balconi e finestre degli nuclei abitativi.

In alternativa, è comunque sempre possibile collegare la caldaia a condensazione ad una canna fumaria indipendente che raggiunga il tetto. Caso 1: Riqualificazione energetica di vecchi generatori Il primo caso si riferisce principalmente ai generatori non a condensazione, visto che quelli a condensazione sono trattati più avanti nel caso 4.

Scarico della caldaia a parete, quando è possibile? - atìa|engineering

In realtà questo tipo di generatori è sempre più difficile da trovare. Se scegliete comunque di installare una caldaia non a condensazione fabbricata prima del , per lo scarico a parete della caldaia a gas dovrete dimostrare: che la nuova caldaia ne sostituisce uno rendimento minore installato prima del 31 agosto Della presenza del vecchio generatore deve essere data prova certa, presentando tutte le documentazioni di legge, non basta una semplice prova di acquisto.

In questi casi è possibile scaricare a parete se non esisteva già un sistema di scarico a tetto adeguato alla condensazione, sia esso singolo o ramificato.

Se ad esempio la caldaia precedente, non a condensazione, scaricava in una canna fumaria collettiva, la nuova caldaia potrà scaricare a parete se la vecchia canna non è adeguata alla condensazione.

In molti casi, infatti, le vecchie canne fumarie non possono lavorare con le nuove caldaie a condensazione. Controllo dei fumi di scarico della caldaia Se avete bisogno della certificazione per lo scarico dei fumi della caldaia non esitate a contattarci.

In tempi celeri un nostro tecnico abilitato svolgerà i controlli a norma di legge e vi rilascerà la certificazione idonea. Figura 2 — Camino singolo B, doppio allaccio collettore.

Figura 3 — Sistema intubato singolo. Il condotto verticale avente lo scopo di raccogliere ed espellere, a conveniente altezza dal suolo, i prodotti della combustione provenienti da un solo apparecchio o, nei casi consentiti, da più apparecchi similari sullo stesso piano, è il camino fig.

Occorre qui precisare che tale condotto si definisce propriamente camino quando i fumi provengono da un sistema singolo, ossia da un solo apparecchio o nei limitati casi detti sopra ; si definisce invece canna fumaria il condotto che smaltisce i fumi provenienti da più apparecchi posti su più piani. Il camino, ad esempio, fa capo a una singola unità immobiliare edificio con impianto termico centralizzato, edificio monofamiliare, ecc.