Skip to content

IMGOSPEL.COM

Imgospel

Liberty batteria scaricare


SAlve a tutti, oggi il mio liberty 4 tempi dopo 10 giorni di inutilizzo ha deciso di lasciarmi a piedi causa batteria scarica. Cosa faccio ora? posso caricarla. imgospel.com › come-avviare-la-moto-con-la-batteria. Tra le problematiche più frequenti relative ad una motocicletta, nonostante la costante manutenzione e cura, troviamo la batteria scarica. Pagina 1 di 1. Batteria sempre scarica [Liberty ]. Oggetto: Batteria sempre scarica [Liberty ]. Messaggio Inviato: 3 Set Riporta. Doctor87 - Sbk. imgospel.com › books.

Nome: liberty batteria scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 58.74 MB

Se la vostra moto si scarica velocemente o perde colpi questo articolo vi interessa. La prima cosa per identificare il componente da sostituire è munirsi di un multimetro: un comunissimo tester, e iniziare a fare delle misurazioni anche senza smontare i componenti dalla moto. La prima misurazione da fare è quanti volt ha la batteria con e senza moto accesa.

Per fare questo bisogna selezionare sul tester la tensione in continua, mettere i puntali sui morsetti della batteria. A moto spenta vedrete una tensione di 12,3 — 12,8 volt, se la batteria è abbastanza carica una volta acceso il motore questa tensione dovrebbe salire su valori superiori a 13 volt. Aumentando il regime di rotazione del motore i volt dovrebbero arrivare a circa Se questa tensione dovesse essere più grande volt, abbiamo già identificato il problema nel regolatore di tensione che non fa più il suo dovere e quindi va sostituito prima che arrechi seri danni alla batteria.

Nel caso in cui la tensione, a motore acceso, dovesse essere più bassa di 14 volt allora dobbiamo vedere se lo statore o meglio i campi dello statore sono ancora efficienti.

Usando sempre il multimetro, questa volta misurando la Resistenza, dobbiamo calcolare gli ohm degli avvolgimenti. Puntiamo sui connettori dello statore facendo tutte le combinazioni, vedremo che la resistenza si aggira su 0.

Se dovessimo avere una resistenza infinita il tester non darà segnali, allora abbiamo sicuramente un problema a un campo. Altro controllo da fare è vedere se qualche avvolgimento fosse in corto.

Fare questa prova con tutte le fasi dello statore, se dovesse suonare il tester abbiamo trovato la fase in corto circuito. Un campo rotto o bruciato avviene quando le temperature sono troppo alte e si rovina la resina protettiva che isola gli avvolgimenti.

Ricordiamoci di fare sempre tutte le combinazioni. Questo test deve essere fatto per poco tempo, perché va scollegato lo statore dal regolatore di tensione e quindi dal circuito della moto. La moto andrà ad assorbire esclusivamente la corrente dalla batteria senza la ricarica proveniente dallo statore.

La batteria scarica o che non funziona più correttamente, è una delle cause più comuni dei problemi di mancato avviamento di uno scooter. Se non dovesse funzionare anche questa soluzione, non vi rimane che provare il classico avviamento a spinta.

Principali cause del mancato avviamento Le cause della non accensione del vostro scooter, a seguito di un periodo di ferma che talvolta combacia con il periodo invernale, possono essere molteplici.

Potrebbero anche esserci una serie di problemi ai filtri che potrebbero essere la causa della non accensione del vostro scooter. Probabilmente si è scaricata la batteria. Gli attrezzi che occorrono sono: un cacciavite con la punta a croce, uno con la punta a taglio, una chiave del 10 ed un carica batterie 12 volt.

La seconda cosa da fare è individuare la posizione della batteria: in genere si trova o sotto la sella, o nel bauletto sotto il manubrio protetta da un coperchio di plastica. Rimuovete questo coperchio che di solito è fissato con una vite e magari utilizzatelo come contenitore per riporvi tutte le viti e i bulloni che toglierete.