Skip to content

IMGOSPEL.COM

Imgospel

Tesina corso osa scarica


  1. Addetto all’Assistenza di Base (ADB)
  2. OSS: mansioni superiori affidate e legittimità del rifiuto di eseguirle
  3. Operatore socioassistenziale

Il database, continuamente aggiornato, che consente di scaricare le tesine in pdf e in forma gratuita. Ricerca tesina: Ricerca per titolo. Scegli la categoria. Corso OSA operatore socio assistenziale, tesina esami. Scarica il documento La persona Anziana Tesi di gruppo - Corso Oss 2. Profilo dell'operatore socio assistenziale osa. Scarica il documento pratiche relazionali, che l' operatore acquisisce nel corso della sua. Tesina corso Oss. Elaborato da. Ingrassia Massimiliano. Indice. 1. Presentazione 2. Ruolo dell'OSS 3. La Mia Esperienza di Tirocinio Casa. La tesina non posso fartela leggere in quanto attualmente l'ho data a un docente di psicologia che sta facendo dei corsi di assistente familiare.

Nome: tesina corso osa scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 47.31 MB

Concetto di persona 3. La centralità della persona 2 5. La comunicazione con il paziente affetto da demenza 6. Ringraziamenti 1. Competenze specifiche dell'Operatore socio sanitario Competenze Tecniche In base alle proprie competenze ed alla collaborazione con altre figure professionali sa attuare piani di lavoro nel contesto di riferimento.

Competenze Relazionali Sa lavorare in équipe. Si avvicina e si rapporta con l'utente e con la famiglia, comunicando in modo partecipativo in tutte le attività quotidiane di assistenza; sa rispondere esaurientemente, coinvolgendo e stimolando il dialogo. È in grado di interagire, in collaborazione con il personale sanitario, con il malato morente.

Sa coinvolgere le reti informali e sa rapportarsi con le strutture sociali, ricreative, culturali dei vari territori. Sa sollecitare ed organizzare momenti di socializzazione, fornendo sostegno alla partecipazione ad iniziative culturali ricreative sia sul territorio che in ambito residenziale.

Il paziente a rischio non deve avere unghia lunghe e non deve indossare anelli, orologi od altro che possa favorire piccole escoriazioni.

Evitare traverse di plastica che non lasciano traspirare; meglio quelle monouso in tessuto non tessuto TNT. Le lenzuola devono essere sempre asciutte e pulite, di materiale naturale e morbido. Non adoperare lenzuola con cuciture o non ben tese per evitare che la presenza di pieghe possa costituire punto di attrito.

Addetto all’Assistenza di Base (ADB)

Dopo ogni pasto è necessario scoprire completamente il paziente ed esaminare il letto, perché briciole o altro materiale alimentare inavvertitamente scivolato sarà ulteriore causa di irritazione della pelle. Lenzuola umide o bagnate, soprattutto se di urina, non debbono essere lasciate a contatto con il paziente ma cambiate subito.

Registrare se la dieta stabilita dal personale sanitario viene seguita dal paziente aiutandosi con la scheda allegata. Ne esistono di vari tipi che comprendono materassi e sovramaterassi, cuscini antidecubito, protezioni in fibra siliconata, etc.

Inoltre, ci sono degli ausili, come le traverse e le protezioni in vello, che non modificano la compressione sui tessuti profondi, ma possono ridurre i danni da frizione.

OSS: mansioni superiori affidate e legittimità del rifiuto di eseguirle

L'uso degli ausili per la riduzione della pressione locale deve necessariamente affiancare ogni altra misura preventiva, il loro impiego non sostituisce la mobilizzazione del paziente, che va fatta sempre con la stessa frequenza.

Non esiste una medicazione adatta a tutti i tipi di lesione, ne un solo tipo di medicazione adatta a tutte le fasi di guarigione; sarà il medico geriatra o riabilitatore a stabilire quale utilizzare e come. Non prendete mai iniziative individuali ma rivolgetevi sempre allo specialista che individuerà la terapia più opportuna. I vari cambi di medicazione potranno essere effettuati da un infermiere oppure, se esiste in famiglia, da altra persona che assiste il malato opportunamente addestrata.

Operatore socioassistenziale

Salvo casi particolari, ad esempio lesioni infette o dopo intervento chirurgico sulla lesione, per sostituire la medicazione si deve attendere il più a lungo possibile perché cambi troppo frequenti possono ostacolare la formazione dei nuovi tessuti e aumentano il rischio di infezione.

Ore di assenza massime consentite: In tale computo rientrano tutte le assenze, quale ne sia la motivazione, ritardi e uscite anticipate.

Durata del corso: circa 9 mesi. Durata del corso: circa 1 anno e mezzo. Titolo rilasciato Al termine del percorso formativo, previo superamento degli esami, sarà rilasciato Attestato di qualifica professionale di Operatore Socio-Sanitario, valido in tutto il territorio italiano valido all'estero previo riconoscimento da parte dell'Autorità competente.

Casa di riposo i pini Casa di riposo i pini è una comunità alloggio per anziani.

Gli operatori con gli anziani sono soliti uscire dalla casa di riposo per passeggiate al bar, in piazza, in chiesa e perfino in riva al mare. IL CASO CLINICO La prima volta che sono entrato a casa di riposo i pini Anzio ero molto emozionato perché era la mia prima esperienza e non sapevo a cosa sarei potuto andare incontro, se fossi stato in grado poi di fronteggiare un emergenza qualora si fosse presentata.

Qui ho conosciuto tutti gli anziani ospiti della struttura, ognuno con la sua storia il suo carattere e grado di autosufficienza. Definizione: È definita lesione da pressione una lesione tessutale, con evoluzione necrotica, che interessa la cute, il derma e gli strati sottocutanei, fino a raggiungere nei casi più gravi la muscolatura e le ossa.